Classificare una struttura alberghiera

Le strutture ricettive alberghiere si distinguono in:

  1. Alberghi o Hotel,  quando offrono alloggio prevalentemente in camere con capacità ricettiva residuale in unità abitative;
  2. Residenze Turistico-Alberghiere (R.T.A.), quando offrono alloggi in appartamenti costituiti da uno o più locali dotati di cucina e con capacità ricettiva residuale in camere;
  3. Albergo diffuso
  4. Condhotel

Tutte le strutture vengono classificate sulla base di standard minimi obbligatori indicati dal Regolamento Regionale 5/09. La classificazione è obbligatoria.

Per l'inizio dell'attività occorre presentare la S.C.I.A. al Comune di pertinenza da parte del titolare della struttura ricettiva alberghiera. [Per il Comune di Milano la SCIA viene presentata online al SUAP tramite il portale Fare Impresa Milano]

Si rammenta che la nuova L.R. 27/15 prevede che "Il titolare di un'azienda alberghiera che rifiuti di fornire le informazioni richiestegli necessarie ai fini della verifica della classificazione o di consentire gli accertamenti disposti allo stesso fine, ovvero denunci elementi non corrispondenti al vero, o non conformi alla classificazione della propria azienda, è soggetto alla sanzione pecuniaria da euro 516 a euro 1.549.

Modulistica

  • il Modulo A  per alberghi la cui costruzione è posteriore alla data di entrata in vigore del regolamento 5/09;
  • il Modulo B  per gli alberghi la cui costruzione è antecedente alla data di entrata in vigore del regolamento 5/09. L'attuale riferimento normativo vigente in Lombardia, per tutte le strutture alberghiere, è il Regolamento Regionale n. 5/2009, il quale aveva previsto l'adeguamento delle strutture già classificate alla data di entrata in vigore, agli standard indicati nell'Allegato B. L'adeguamento doveva aver luogo entro il 31 dicembre 2010 (art. 5 "Norma transitoria" R.R. 5/2009).
  • il Modulo C  per le Residenze Turistico Alberghiere;
  • le planimetrie quotate e almeno una sezione rappresentativa della struttura, in scala 1:100 (stato di fatto, di progetto e stato comparativo), complete degli arredi e del numero delle camere, timbrate e firmate da un tecnico iscritto all'albo professionale, che pongano in evidenza il calcolo delle superfici degli spazi comuni e, solo per coloro che presentano il modulo A (nuove aperture), il calcolo della superficie delle camere singole, delle camere doppie, delle camere con letti aggiuntivi e dei bagni, nonché le camere e rispettivi bagni ad uso dei disabili;
  • tabelle riepilogative del numero delle camere e relativa tipologia (singola, doppia, ecc.), superficie e numero posti letto; posti letto aggiuntivi e superficie dei bagni delle camere.
  • documentazione fotografica degli esterni dell'immobile;
  • documentazione fotografica per ogni tipologia di camera (singola, doppia, ecc.);
  • documentazione fotografica degli spazi comuni e dei bagni comuni di pertinenza.


Segno Distintivo
Gli alberghi e le strutture ricettive all'aria aperta hanno l'obbligo di esporre in modo visibile il segno distintivo della classe assegnata, realizzata in conformità  al modello stabilito dalla Regione Lombardia. 

Targa Categoria (178 Kb)


Approfondimenti normativi
R. R. del 7 Dicembre 2009 n. 5

L.R. 27/2015 

 

Link utili

Fare Impresa in un giorno - Comune di Milano [Aprire una nuova attività, variare, cessare - SCIA - SUAP]

REGIONE LOMBARDIA - DG Turismo [Strutture ricettive alberghiere]

 



Per ulteriori informazioni contattare:
Tel. 02 7740.3083

» e-mail

Ultimo aggiornamento: 11 May 2022
Data creazione: 03 May 2016

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  • Chiedilo all'URP 
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - Chiedilo all'URP 
    - Numero Verde: 800.88.33.11