Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano

Cerca nel sito

Competenze

                                                                              stemma_citta_metropolitana_verticale_jpg_938091409

Come da Statuto - Approvato dalla Conferenza Metropolitana dei Sindaci in data 22 dicembre 2014 (delibera R.G. n° 2/2014) - la Città metropolitana di Milano si propone di esprimere il meglio della cultura di governo e dell'esperienza amministrativa dei comuni del proprio territorio, ognuno portatore di storie e tradizioni in un quadro integrato e policentrico che ne rispetti l'identità e ne valorizzi la partecipazione. Un contesto tra i più rilevanti a livello europeo e area strategica per l'intera Nazione, capace di generare sviluppo e attrarre risorse nella dimensione internazionale. Un'area che si impegna a vincere in maniera innovativa ed efficace la sfida della sostenibilità ambientale, attenta alla partecipazione democratica e alla qualità sociale e culturale della vita dei cittadini e delle comunità plurali che la caratterizzano. Una Città metropolitana che vuol fare della semplificazione amministrativa il proprio metodo di lavoro. Intorno a queste sfide si definisce il ruolo del nuovo ente e il nostro comune impegno politico e civile.

 

Tra le funzioni fondamentali della Città metropolitana vi è la Promozione e coordinamento dello sviluppo economico e sociale (art. 41 Statuto):

1. La Città metropolitana promuove uno sviluppo economico e sociale equo e durevole, basato sui saperi, l’innovazione, la sostenibilità ambientale, la coesione e l'inclusione sociale. In particolare la Città metropolitana si propone di:
a) consolidare la struttura produttiva, migliorando la competitività delle imprese esistenti, razionalizzando gli insediamenti e rafforzando la dotazione di infrastrutture e servizi;
b) promuovere nuove imprese, sostenendo l’innovazione tecnologica e sociale e mettendo in opera fattori precedentemente sottoutilizzati o espulsi dal processo produttivo;
c) dare impulso a politiche pubbliche finalizzate a rafforzare le connessioni del sistema economico metropolitano con i mercati mondiali e a potenziare le reti di relazioni locali con particolare riguardo alla più ampia messa a disposizione di reti e di trasmissione di dati;
d) promuovere l’attrazione di nuove attività economiche sul territorio metropolitano, anche individuando idonee opportunità insediative di rilevanza metropolitana;
e) favorire l’attrattività del territorio metropolitano, trasformando città e territorio in luoghi intelligenti, dinamici, inclusivi ed eco-compatibili;
f) valorizzare il ruolo della conoscenza, dell’alta formazione e della ricerca, anche sostenendo il sistema della ricerca universitaria dell’area metropolitana, allo scopo di attrarre e promuovere giovani talenti, sviluppare un ambiente culturale aperto, dinamico e ricco di relazioni, offrire soluzioni intelligenti in grado di rinnovare il sistema economico-urbano e migliorare la qualità di vita dei cittadini;
g) mettere a punto politiche attive del lavoro e favorire lo sviluppo del capitale umano, in quanto mezzo di promozione della crescita delle imprese, del benessere e della coesione sociale;
h) predisporre programmi e politiche volti a garantire a tutti i cittadini pari opportunità e pari condizioni per l’accesso ai servizi sociali di livello metropolitano;
i) promuovere una maggiore integrazione e coordinamento nell'ambito delle politiche sociosanitarie, con l'obiettivo di rafforzarne la qualità media e l'efficacia, anche valorizzando il principio di “prossimità” nella prospettiva di un miglior adattamento degli interventi alle peculiarità dei diversi contesti locali;
l) favorire la semplificazione amministrativa, per incrementare l’efficienza complessiva del sistema socio-economico metropolitano.

2. Il piano strategico, tenendo conto delle politiche pubbliche europee, nazionali e regionali, determina gli obiettivi, graduati nel tempo, di promozione e coordinamento dello sviluppo economico e sociale che la Città metropolitana si propone di conseguire mediante la propria azione diretta nonché attraverso il coordinamento dell’azione delle altre amministrazioni pubbliche, delle autonomie funzionali, delle forze economiche e sociali e di soggetti privati operanti in forma di impresa.
3. Il piano strategico individua gli specifici strumenti dell’azione della Città metropolitana per la promozione dello sviluppo economico e sociale e reca le opportune indicazioni da sviluppare nel piano territoriale metropolitano.

 

» Torna alla pagina precedente

Ultimo aggiornamento: 17 April 2018
Data creazione: 29 March 2016

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  •  Chiedilo all'Urp
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - form online Chiedilo all'URP
    - Numero Verde: 800.88.33.11