Report demografico: confronto dati mortalità 2019-2020-2021 - Milano

La mortalità nella città di Milano

I dati del capoluogo (si vedano il sottostante grafico e la relativa tabella) ricalcano in modo abbastanza simile quelli complessivi della città metropolitana (non dimentichiamoci che Milano rappresenta al 1° gennaio 2021 il 42,0% della popolazione della città metropolitana di Milano e il suo territorio corrisponde all'11,5% del totale). Il dato complessivo del capoluogo mette in evidenza un aumento del 2020 rispetto al 2019 del +31,6%. Tra i maschi il + 36,9%, con punte a marzo e aprile superiori al +133,5% (corrispondente alla prima ondata di contagi da Covid 19) e ancora a novembre del +100,6% (in piena seconda ondata di contagi da coronavirus). Tra le femmine con il + 27,4%, con l’aumento più consistente che si registra ad aprile 2020 con il +136,5%. Solo i mesi di gennaio con un -11,8% e febbraio con un -1,8% (prima dell’esplosione pandemica) vedono un decremento della mortalità nel 2020 rispetto all’anno precedente. Per quanto riguarda il 2021 rispetto al 2019 nel capoluogo vi è un incremento di solo +3,8%. Se andiamo nello specifico, solo nei mesi di giugno (-7,50%), settembre (-1,34%) e ottobre (4,05%), si ha un decremento della mortalità del 2021 rispetto al 2019. Nei rimanenti nove mesi vi è un incremento dei decessi del 2021 nei confronti del 2019. Ma solo nei mesi di marzo (+10,10%), di aprile (+14,21%) e di agosto (+14,44%) l’aumento assume percentuali più rilevanti.

Grafico di confronto andamento mortalità mensile M + F 2019 – 2020 – 2021 Milano

Confronto andamento mortalità mensile 2019-2020-2021 Milano 

Tabella di confronto andamento mortalità mensile M + F 2019 – 2020 – 2021 Milano

mese

M + F 2019

M + F 2020

M + F 2021

incremento 2020 - 2019

incremento 2020 - 2019%

incremento 2021 - 2019

incremento 2021 - 2019%

gennaio

1.465

1.292

1.532

-173

-11,81%

67

4,57%

febbraio

1.230

1.208

1.231

-22

-1,79%

1

0,08%

marzo

1.247

2.524

1.373

1.277

102,41%

126

10,10%

aprile

1.105

2.581

1.262

1.476

133,57%

157

14,21%

maggio

1.140

1.344

1.186

204

17,89%

46

4,04%

giugno

1.134

1.142

1.049

8

0,71%

-85

-7,50%

luglio

1.065

1.070

1.101

5

0,47%

36

3,38%

agosto

1.032

1.180

1.181

148

14,34%

149

14,44%

settembre

1.047

1.125

1.033

78

7,45%

-14

-1,34%

ottobre

1.161

1.411

1.114

250

21,53%

-47

-4,05%

novembre

1.177

2.065

1.203

888

75,45%

26

2,21%

dicembre

1.240

1.545

1.313

305

24,60%

73

5,89%

totale

14.043

18.487

14.578

4.444

31,65%

535

3,81%

Esaminando i dati delle ventidue classi d’età di entrambi i generi tra il 2019, il 2020 e il 2021 (come da sottostante grafico e successiva tabella) si nota in modo evidente la netta differenza complessiva con un + 31,6% dei decessi nel 2020 (corrispondenti in termini assoluti a 4.444 persone in più). Solo nove  classi d’età vedono, invece, un decremento della mortalità nel 2020 rispetto al 2019, mentre una quella 35-39 anni è rimasta invariata con 39 decessi.  Si tratta di tutte le classi più giovani  da 0 a 44 anni con un decremento di 29 decessi in meno pari nel complesso a un -13,43%. Solo quattro classi (tra le più anziane) superano il 31% in più di decessi nel 2020 rispetto all’anno precedente, si tratta delle seguenti: quella tra gli 85-89 anni con 1.228 morti in più (pari al +41,11%), poi quella dagli 80-84 anni con 913 decessi (+38,11%), ancora quella 70-74 anni con 319 unità (+33,02%) e infine quella dai 90-94 anni con 831 decessi che corrispondono al + 31,19%. Altre quattro classi sono racchiuse tra il 29% e il 27%, di aumento nel 2020 rispetto al 2019, nello specifico: quella tra i 65-89 anni con un incremento 169 unità  (pari al +29,14%), poi quella dei centenari con 63 decessi (il +29,03%), indi quella dai 95 ai 99 anni con 360 decessi (pari al +27,54%) e infine, sorprendentemente una classe relativamente giovane, quella dai 50 ai 54 anni con 59 unità in più, nel 2020 rispetto all’anno prima, corrispondenti al +27,06%. Tra il 2021 e il 2019 osserviamo una differenza decisamente più esigua rispetto al confronto 2020 con 2019, in termini assoluti solo 535 casi in più (il 4,0%). Se andiamo nello specifico del confronto 2021 con il 2019, notiamo che in dieci classi su ventidue vi un incremento, peraltro sempre abbastanza contenuto sia come dati assoluti che percentuali (salta all’occhio il +114%, nella classe 15-19 anni per l’esiguità totale dei casi), in un caso non vi è alcuna variazione, mentre nei rimanenti undici casi vi è un decremento sia in termini assoluti, in particolare, che percentuali molto lieve, gli unici casi di aumenti percentuali importanti sono dovuti all’esiguità dei numeri, in calassi d’età peraltro molto giovani.

Grafico di confronto andamento mortalità M + F 2019 – 2020 – 2021 Milano per classi d’età

Confronto andamento mortalità 2019-2020-2021 per classi d'età Milano 

Tabella di confronto andamento mortalità M + F 2019 – 2020 -2021 Milano per classi d’età

classi d’età

maschi + femmine 2019

maschi + femmine 2020

maschi + femmine 2021

differenza maschi + femmine 2020-2019

differenza maschi femmine 2020-2019 %

differenza maschi + femmine 2021-2019

differenza maschi femmine 2021-2019 %

0 anni

23

21

24

-2

-8,70%

1

4%

1-4 anni

4

2

3

-2

-50,00%

-1

-25%

5-9 anni

4

2

3

-2

-50,00%

-1

-25%

10-14 anni

6

5

3

-1

-16,67%

-3

-50%

15-19 anni

7

6

15

-1

-14,29%

8

114%

20-24 anni

10

4

10

-6

-60,00%

0

0%

25-29 anni

21

12

13

-9

-42,86%

-8

-38%

30-34 anni

25

24

14

-1

-4,00%

-11

-44%

35-39 anni

39

39

38

0

0,00%

-1

-3%

40-44 anni

77

72

79

-5

-6,49%

2

3%

45-49 anni

133

153

127

20

15,04%

-6

-5%

50-54 anni

218

277

241

59

27,06%

23

11%

55-59 anni

316

393

315

77

24,37%

-1

0%

60-64 anni

460

564

452

104

22,61%

-8

-2%

65-69 anni

580

749

660

169

29,14%

80

14%

70-74 anni

966

1.285

1.077

319

33,02%

111

11%

75-79 anni

1.583

1.913

1.567

330

20,85%

-16

-1%

80-84 anni

2.396

3.309

2.625

913

38,11%

229

10%

85-89 anni

2.987

4.215

3.165

1.228

41,11%

178

6%

90-94 anni

2.664

3.495

2.700

831

31,19%

36

1%

95-99 anni

1.307

1.667

1.226

360

27,54%

-81

-6%

100 anni e  oltre

217

280

221

63

29,03%

4

2%

totale

14.043

18.487

14.578

4.444

31,65%

535

4%

Ultimo aggiornamento: 28 March 2023
Data creazione: 28 March 2023

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  • Chiedilo all'URP 
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - Chiedilo all'URP 
    - Numero Verde: 800.88.33.11