Cerca

Cerca nel sito

Conciliazione Vita-lavoro e Welfare aziendale

Thu Oct 06 09:41:00 CEST 2016 - Accordo Territoriale per le MicroPMI e le Cooperative del Legnanese

Il 6 ottobre 2016 è stato siglato e presentato a Palazzo Leone da Perego l’accordo territoriale per favorire la conciliazione vita-lavoro nelle micro, piccole, medie imprese e nelle cooperative del territorio degli 11 Comuni del piano di zona del legnanese.

L’accordo è il risultato del lavoro svolto dal Tavolo tecnico costituito per volontà dei partner del progettoLa Conciliazione innova la piccola impresa: un modello da promuovere” gestito dal Comune di Legnano in collaborazione con Città metropolitana di Milano e si inserisce tra le azioni previste dalla DGR n. X/1081/2013 per la “valorizzazione delle politiche territoriali di conciliazione dei tempi lavorativi con le esigenze famigliari e delle reti di imprese che offrono servizi di welfare”.

L’accordo è potenzialmente rivolto a tutte le Micro, Piccole e Medie imprese del territorio degli 11 comuni del legnanese e vede anche la Città metropolitana di Milano tra i firmatari insieme alle rappresentanze sindacali e alle associazioni imprenditoriali del territorio.

L'obiettivo è garantire anche alle piccole realtà aziendali, che non hanno al loro interno le rappresentanze sindacali, la possibilità di accedere alle agevolazioni previste dalla legge finanziaria 2016. Sottoscrivendo l'accordo territoriale, l'azienda può concordare di erogare il premio di produttività, in parte o totalmente sia in servizi che in denaro.

Il premio, erogato in servizi, che consiste in una quota di 2500 euro per lavoratore con un reddito non superiore a 50.000 euro, è totalmente detassato: per i dipendenti non costituisce reddito da lavoro e per l'impresa comporta la totale decontribuzione. Un vantaggio per entrambe le parti.

Tra i servizi previsti rientrano quelli legati all'infanzia, alla scuola, come asili nidi e all'assistenza per anziani, oltre che trasporti e ticket restaurant.

«Un accordo che facilita la conciliazione vita-lavoro, soprattutto per le donne - lo ha definito l'assessore ai servizi sociali del Comune di Legnano, che rientra in un progetto più ampio iniziato lo scorso dicembre con sperimentazioni in aziende, un modello sposato da sindacati e associazioni di categoria, che speriamo possa essere esportato in altri territori». A seguire la sperimentazione nelle aziende è l'associazione Irene: «Abbiamo messo al centro le piccole aziende solitamente confinate in periferia - ha spiegato Sabina Guancia - grazie a fondi regionali abbiamo sperimentato piani di welfare integrativo in 24 aziende partner appartenenti ai più disparati settori, ottenendo risultati importanti. Le aziende a loro volta faranno proposte al tavolo di conciliazione territoriale per estenderle ad altre realtà».


Una di queste imprese ha portato la sua esperienza di conciliazione, attraverso la testimonianza Stefano Restelli direttore della Redimec, azienda di Settimo Milanese nel settore delle traduzioni. La Redimec ha introdotto un Baby Park per i figli delle dipendenti mamme: una ventina di bambini dai 2 ai 12 anni nel periodo da Luglio a Settembre vengono accolti in una struttura vicino alla sede lavorativa, con la possibilità per le dipendenti di trascorrere la pausa pranzo con i propri figli. L'azienda ha inoltre ha reso fruibile un servizio di lavanderia, stireria durante la settimana e un servizio di pulizie a casa un giorno a settimana.

 

I FIRMATARI DELL'ACCORDO:
Piano di zona ambito del Legnanese ( 11 comuni), Città metropolitana di Milano, Afol Ovest Milano, A.P.I, Ass. Irene, Cgil Ticino Olona, Cgil Milano, Cisl Milano Metropoli, Uil CST Milano-Lombardia, Confartigianato Imprese Alto Milanese, Confederazione Italiana Agricoltori Milano, Confindustria Alto Milanese, Confcommercio. A testimoniare l'interesse del Comune, il vicesindaco di Legnano.

 

» TESTO DELL'ACCORDO (file .PDF - 1MB)

 

Per informazioni e per aderire all'accordo:
Ufficio di Piano Ambito Legnanese via XX Settembre, 30 Legnano, tel 0331-472523