Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano
Primo piano
Cerca

Cerca nel sito

 

"Bando periferie": finanziati i sei progetti coordinati e presentati da Città metropolitana insieme ai comuni del territorio

La Città metropolitana di Milano ha ottenuto i 40 milioni che aveva richiesto partecipando al bando per la presentazione di progetti all'interno del "Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie", approvato con Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 25 maggio 2016. La conferma arriva dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ha comunicato l'inclusione in graduatoria in posizione utile ai fini della concessione del finanziamento per l'importo richiesto.

I 40 milioni si aggiungono agli oltre 10 già coperti dagli enti proponenti e verranno utilizzati per interventi di rigenerazione urbana e riqualificazione negli oltre trenta comuni che, coordinati dalla Città metropolitana di Milano, hanno partecipato al bando in forma singola o associata, in rappresentanza di tutte le zone omogenee dell’area metropolitana.

Ecco nel dettaglio le aree e gli edifici interessati:

  1. Stazioni della Linea metropolitana M2 nei Comuni di Bussero, Cernusco sul Naviglio, Cassina de’ Pecchi, Gorgonzola, Gessate, Vimodrone; edifici Edilizia Residenziale Popolare/ERP, Giardino Cascina Tre Fontanili e Sentiero Burrona in Comune di Vimodrone; Ciclofficina in Comune di Bussero.
  2. Centro sportivo Tennis & calcetto di via Leoncavallo e Sportello di sostegno all’abitare in Comune di Pioltello.

  3. Quartiere Canazza in Comune di Legnano; Cascina Pagana e Quartiere ERP di via Aldo Moro in Comune di Rescaldina; ex Caserma Carabinieri in Comune di Castano Primo; percorso ciclabile e Linea E del trasporto pubblico locale.

  4. Cascina Cornaggia, nodo di interscambio M1 Bettola, Scuola Bauer in Comune di Cinisello Balsamo; Terrazza Bottoni e Skate park in Comune di Sesto San Giovanni; linea elettrodotto nei Comuni di Sesto San Giovanni e Milano.

  5. Parco urbano di via Monviso, edificio Il picchio rosso, Casa cantoniera di via Peloritana in Comune di Garbagnate; Casa delle stagioni in Comune di Pogliano Milanese; Palazzo Calderara in Comune di Vanzago.

  6. Centro Civico per la terza età in piazza Puccini, Casa dello Sport in via delle Magnolie, Casa delle Culture in via Gemelli, orti urbani in prossimità della S.P. 28 in Comune di Pieve Emanuele; piazza, parcheggi e aree gioco; Nuovo Cinema Teatro Fellini e Scuola civica di musica; piazza in Comune di Rozzano.

Si tratta dunque di proposte intersettoriali con modalità innovative che interessano ambiti diversi: ambientale, mobilità sostenibile sul territorio, inclusione abitativa, promozione sociale.

"Sono molto soddisfatta di questo importante risultato raggiunto – ha commentato la Vicesindaca metropolitana Arianna Censi – per il quale vorrei ringraziare tutto il gruppo di lavoro che ha elaborato il progetto coinvolgendo in maniera rapida e attiva Comuni, soggetti privati e associazioni del territorio metropolitano. Questo dimostra ancora una volta la necessità e l’utilità di un soggetto che svolga verso i Comuni un ruolo di coordinatore, aggregatore e facilitatore istituzionale. Una buona amministrazione ha il dovere di ricordarsi che lo sviluppo di un territorio deve passare imprescindibilmente dalla rigenerazione e dalla riqualificazione delle aree periferiche, che rappresentano la parte più fragile di qualsiasi città e area metropolitana, e che per questo necessita di maggior sostegno. Siamo convinti – conclude la Vicesindaca Censi – che con questo finanziamento si potrà fare molto per rendere il territorio della città metropolitana ancora più competitivo e attrattivo sul piano nazionale e internazionale."


» Leggi il comunicato stampa

 
indietro